Loading...

Primo piano

Sondaggio Cna: la ripresa però è ancora molto lontana.
Il Segretario Barbieri : “L’impegno Cna per le imprese? Più mercati esteri e più opportunità di business. E la tessera digitale”.

Più ottimismo per le imprese bolognesi

"Più ottimismo delle nostre imprese per il 2016, ma la ripresa é ancora lontana".

Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna, commenta l’indagine sulle imprese

Un 2016 con qualche segnale di ottimismo in più, un 2015 andato meno peggio del previsto. Se per gli artigiani e le piccole e medie imprese bolognesi parlare di ripresa è davvero esagerato, certamente una piccola positiva inversione di tendenza è in atto. Molto fragile, perché per un’impresa su tre le previsioni parlano ancora di cali di fatturato nel 2016. Le differenze tra i settori però sono sempre più evidenti: l’alimentare certamente è quello più in salute, moda e costruzioni continuano a soffrire, la produzione (meccanica, legno, chimica e plastica) ha avuto buone performance nel 2015 ma non è ottimista per i prossimi mesi.

Chi esporta ottiene risultati superiori alla media, ma solo tre imprese su dieci si affacciano ai mercati internazionali. Disastroso il mercato degli appalti pubblici: sette su dieci non vi accedono, gli altri segnalano un deciso calo in questo segmento di fatturato.

Sono questi i principali risultati dell’indagine periodica realizzata da Cna Bologna “Imprese Bologna edizione 2016” su un campione di un migliaio di aziende associate appartenenti a nove settori molto rappresentativi: produzione, moda, alimentare, costruzioni, impianti, autoriparatori, trasporti, acconciatori ed estetisti, comunicazione e terziario avanzato.

Cna ha chiesto alle sue imprese quali sono le principali minacce per la loro competitività: l’elevata tassazione è ancora il problema principale che affligge l’80% delle imprese, il 44% lamenta una diminuzione di ordini e il persistere di un clima di sfiducia. Sugli interventi più urgenti le imprese non hanno dubbi: minor prelievo fiscale (per l’89%) e minore burocrazia (73%), molto distanti le altre richieste.

“La fotografia che emerge da questa indagine è quella di un’impresa bolognese che va sostenuta, dalle Associazioni come Cna e dalle Istituzioni – commenta Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna -. Le traiettorie sono chiare: gli artigiani e le pmi bolognesi devono avere più occasioni per fare business, devono essere accompagnate sui mercati esteri, devono poter accedere con meno ostacoli al mercato degli appalti. Ma soprattutto va ridotto drasticamente il prelievo fiscale e il peso della burocrazia sulle aziende”.

“Cna però deve fare la sua parte – prosegue Barbieri –. Nel piano industriale 2016/2017, approvato dalla direzione provinciale Cna Bologna, verrà data grande rilevanza alla consulenza per le aziende in particolare sull’internazionalizzazione: sono ancora troppo poche le imprese che utilizzano questa strategia vincente per aumentare il fatturato. Inoltre le imprese ci chiedono di creare opportunità per fare affari: per questo motivo nel 2016 Cna Bologna ha introdotto una novità assoluta tra le Cna italiane, ma credo anche tra le altre associazioni: la tessera digitale che si ottiene scaricando l’app ‘Io Cna’ dagli store di apple, android e windows”.

“La nuova tessera affiancherà quella tradizionale – conclude Barbieri – e presenta molte opportunità in più per l’associato: la possibilità di essere costantemente informato sulle notizie di interesse per il suo settore, di avere l’elenco delle iniziative e potervi iscrivere da tablet e smartphone. Ma soprattutto di fare più facilmente rete e business con altre migliaia di imprese come la sua. In questa logica Business to Business Cna sta lavorando con grande impegno, cogliendo ogni occasione per mettere in contatto, attraverso le iniziative chiamate ‘Business day”, le proprie imprese associate con quelle di altri territori. Insomma meno tasse, meno burocrazia, più mercati esteri e più opportunità di business in Italia: questa è la ricetta perché la ripresa per le nostre imprese parta davvero”.

Claudio Pazzaglia, Responsabile Area Economico Sindacale Cna Bologna  e Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna
Claudio Pazzaglia, Responsabile Area Economico Sindacale Cna Bologna e Cinzia Barbieri, Segretario Cna Bologna